Centro specializzato in andrologia, chirurgia andrologica, chirurgia plastico andrologica. MENU
 
ELENCO Domande Frequenti

DOMANDE FREQUENTI

  1. Si può migliorare sia la lunghezza che la circonferenza con un solo intervento oppure è necessario farlo in due sedute?
  2. Di quanto si possono aumentare le dimensioni del pene con l’intervento di falloplastica di allungamento ed ingrossamento?
  3. Per quanto tempo e in che percentuale sopravvive il grasso iniettato per l’aumento della circonferenza?
  4. Ci sono effetti collaterali importanti a seguito di intervento di falloplastica di allungamento ed ingrossamento?
  5. E’ vero che è più importante l’ingrossamento della circonferenza del pene piuttosto che della lunghezza?
  6. Per quanto tempo bisogna sospendere l’attività lavorativa dopo l’intervento?
  7. Dopo quanto tempo è possibile riprendere la propria attività sessuale?
  8. E’ un intervento doloroso?
  1. Si può migliorare sia la lunghezza che la circonferenza con un solo intervento oppure è necessario farlo in due sedute?
    E’ sicuramente possibile risolvere entrambe le problematiche in un’unica seduta, ma ciò verrà deciso dallo Specialista Chirurgo Andrologo solo dopo un’attenta valutazione della misura del pene in flaccidità ed in erezione ( farmacoindotta ).
  2. Di quanto si possono aumentare le dimensioni del pene con l’intervento di falloplastica di allungamento ed ingrossamento?
    Per quanto riguarda la lunghezza in stato di flaccidità si può dire che il miglioramento varia da 2 a circa 4-5 cm. mentre in stato di erezione non è possibile saperlo prima dell’intervento; comunque mediamente in stato di erezione il miglioramento va da 1 a 2-3 cm.Riguardo alla circonferenza l’unico limite è dato dal “buon senso” del paziente che dovrà chiedere al Chirurgo Andrologo una chirurgia correttiva, che dovrà sempre tenere presente la giusta armonia estetica; comunque solitamente il miglioramento è nell’ordine del 30-50%.
  3. Per quanto tempo e in che percentuale sopravvive il grasso iniettato per l’aumento della circonferenza?
    La percentuale maggiore di assorbimento del grasso avviene nei primi 8 mesi dopodiché ciò che rimane è permanente.Per quanto riguarda la percentuale di attecchimento del grasso iniettato questa varia dal 30 al 50%; tuttavia è giusto precisare che qualora si verificasse un assorbimento eccessivo o comunque una non completa soddisfazione da parte del paziente si può ricorrere ad un ritocco risolutivo.Infine va detto che sicuramente ha un rischio maggiore di riassorbimento il forte fumatore, che pertanto deve smettere di fumare almeno 1 mese prima dell’intervento, altrimenti il microcircolo del pene ne soffre e l’attecchimento del grasso diminuisce.
  4. Ci sono effetti collaterali importanti a seguito di intervento di falloplastica di allungamento ed ingrossamento?
    Non vi sono effetti collaterali importanti se non le normali e rare complicanze di tipo infiammatorio che vi possono essere come conseguenza a qualsiasi intervento chirurgico.Comunque qualsiasi complicanza si possa verificare è possibile porvi rimedio con piccoli accorgimenti legati all’esperienza del Chirurgo Andrologo.
  5. E’ vero che è più importante l’ingrossamento della circonferenza del pene piuttosto che della lunghezza?
    L’eccessiva lunghezza del pene può risultare dolorosa per la donna.Al contrario una circonferenza maggiore determina un aumento delle sensazioni lungo la parete vaginale e di conseguenza un aumento del piacere della partner grazie alla maggiore presenza in questa sede delle terminazioni nervose sensitive.
  6. Per quanto tempo bisogna sospendere l’attività lavorativa dopo l’intervento?
    In caso di solo aumento di circonferenza (lipopenoscultura) sarà sufficiente un periodo di riposo di 2-3 giorni.In caso invece di intervento combinato di allungamento e aumento di circonferenza il periodo di riposo dovrà essere di almeno 1 settimana.
  7. Dopo quanto tempo è possibile riprendere la propria attività sessuale?
    L’astensione dai rapporti sessuali è di circa 30-40 giorni salvo piccole complicanze che possono prolungare il periodo di qualche giorno.
  8. E’ un intervento doloroso?
    Non è un intervento doloroso, piuttosto vi può essere una sensazione di “fastidio” per i primi 3-4 giorni, ma con l’ausilio di farmaci appropriati il tutto diventa assolutamente indolore.

torna su